Il presepe napoletano al Parco Da Vinci

Le festività natalizie sono ormai alle porte.

Tra le tante attività che la capitale propone in questo periodo magico, c’è anche Il presepe napoletano al Parco Da Vinci. L’Associazione di promozione sociale “Le Botteghe di San Gregorio Armeno” ha realizzato all’interno del Parco commerciale una riproduzione di una delle vie più caratteristiche di Napoli. La ricostruzione è talmente fedele che vi sembrerà di trovarvi davvero a San Gregorio Armeno.

L’evento vi dà la possibilità di passeggiare  tra le botteghe dei mastri artigiani che portano avanti da cinque generazioni una tradizione unica. Tra tutti spiccano i nomi: Fratelli Capuano-Bottega Capuano, Cosmos Sorelle D’Alessandro, D’Auria, De Rosa, Piezzo, Maddaloni, Limatola, Buonincontro, Sciu’scià, Pardo, Mabilia.

Il presepe napoletano al Parco Da Vinci: per l’occasione si è cercato di ricreare la stessa atmosfera natalizia  che si respira nella famosa ”Via dei Presepi” attraverso una vera mostra-mercato che si sviluppa su un area di 2000 mq con vere e proprie casette addobbate.

Dove: Parco Commerciale Leonardo Da Vinci      Quando: dal 25 novembre 2022 all’8 gennaio 2023

Orario: dalle 10:00 alle 20:00                                   Ingresso: gratuito

 

ù

 

Il presepe napoletano al Parco Da Vinci – La tradizione di San Gregorio Armeno

Via San Gregorio Armeno è una delle strade più antiche della capitale partenopea; prima era conosciuta con il nome di San Liguoro.

Tempo addietro, in epoca classica, la via serviva come punto di collegamento tra due dei tre Decumani (antiche strade di Napoli create alla fine del VI secolo a.C. durante l’epoca greca costituenti il cuore del centro antico).

Il Presepe Napoletano Al Parco Da VinciNel corso del periodo romano lungo questa via venne costruito un tempio dedicato a Cerere, la divinità della terra e fertilità. La leggenda racconta che gli abitanti di NApoli erano soliti offrirle in dono delle piccole statuette in terracotta come buon auspicio per la stagione del raccolto.

Anni dopo, sulle rovine del tempio il vescovo San Nostriano fece edificare delle terme per i poveri. Alla struttura si aggiunse poi una chiesa. Ed è proprio in questa chiesa che, nell’VIII secolo, vennero portate, da alcune monache guidate da San Patrizia le reliquie di San Gregorio l’Illuminatore, patriarca dell’Armenia.

Da allora, sia la struttura che tutta la strada presero il nome di San Gregorio Armeno.

Tuttavia, la chiesa è conosciuta anche con il nome di Santa Patrizia in quanto, sempre secondo una leggenda, le monache che trasportavano il carro funebre della Santa si fermarono di colpo proprio dinanzi la chiesa. Questo venne interpretato come volere della vergine Patrizia.Il Presepe Napoletano Al Parco Da Vinci

Infine, a cavallo tra il Seicento e Settecento, si sviluppò la tradizione del presepe napoletano. Gli artigiani scelsero di esporre le proprie creazioni lungo via San Gregorio Armeno sia per la leggenda pagana di Cerere, sia per la devozione nei confronti di San Gregorio e Santa Patrizia.

Il presepe napoletano al Parco Da Vinci – Il presepe napoletano

L’arte del presepe è nata diversi secoli fa.

Per la precisione si fa risalire intorno al XIII secolo quando San Francesco, presso l’eremo di Greccio, realizzò una rappresentazione della Natività utilizzando alcune statuette. Questo, secondo la leggenda, è quando ha avuto inizio l’usanza del presepe.

Per molto tempo, tuttavia, rimase un’usanza unicamente all’interno di chiese e monasteri.

Molto più tardi, intorno al Seicento, alcune famiglie aristocratiche napoletane iniziarono a realizzare delle rappresentazioni della natività privatamente. Il motivo, se era inizialmente solo religioso, dopo divenne anche un vanto realizzare il presepe più bello.

Iniziarono ad essere coinvolti i più bravi e capaci pittori, scultori, artigiani, a cui veniva dato il compito di realizzare vere e proprie opere d’arte. Lo stile del Barocco influenzò molto lo stile di rappresentazione dei presepi, portando fino ad oggi presepi curati nei minimi dettagli. Molte opere si possono visionare nel Museo Permanente del Presepe Napoletano.

Diverse strade del centro storico si trasformarono in vere e proprie esposizioni dei vari artisti, e San Gregorio Armeno divenne il luogo simbolo del presepe napoletano. Questa strada è conosciuta come “via dei Presepi”.

Il Presepe Napoletano al Parco Da Vinci

Non perdere gli altri Eventi

Seguici su Facebook